Orari Facebook Facebook

Pilates Cagliari

Il Pilates è un programma di allenamento che consiste in sequenze di esercizi eseguiti su un materassino, in piedi, o con l’ausilio di particolari attrezzature che hanno il compito di facilitare l’esercizio a corpo libero oppure di aumentarne l’intensità.

Il Matwork (allenamento su materassino) è considerato un programma di ginnastica globale, in cui si predilige non la quantità dei movimenti bensì la loro qualità; questo permette a chi lo pratica di imparare a muovere il corpo in tutte le direzioni senza danneggiarlo.

Si tratta, in definitiva, di una ginnastica posturale, che però, per essere realmente valida ed efficace, dovrà sempre rifarsi ai principi tradizionali formulati da Joseph Pilates.

Vediamo ora in sintesi gli otto principi tradizionali.

Concentrazione: la ginnastica Pilates si esegue con la massima attenzione e concentrazione negli esercizi.

Controllo: Pilates chiamava il suo metodo Contrology. Se eseguiti in maniera lenta e controllata, gli esercizi risultano più intensi e consentono di richiamare più facilmente i muscoli necessari all’esecuzione di un dato gesto motorio.

Respirazione: il controllo e la normalizzazione respiratoria rappresentano due punti cruciali del metodo; in effetti una respirazione corretta ossigena il sangue in maniera più capillare, favorendo la circolazione; inoltre, consente di eseguire in maniera più fluida gli esercizi.

Centralizzazione: la tecnica Pilates sfrutta il principio centrifugo, dal centro alla periferia. Tutti gli esercizi partono dal centro, cioè dalla zona sacro-pelvica-lombare. Questo principio si ottiene grazie al cosiddetto scoop addominale: portare “l’ombelico verso la colonna” appiattisce il ventre e crea maggiore stabilizzazione in tutta la zona.

Precisione: la tecnica di esecuzione deve essere precisa. Il movimento deve essere gestito in maniera eccellente sia nell’esecuzione che nella sua verbalizzazione e descrizione.

Fluidità: è uno dei principi più difficili da raggiungere. In ogni caso è più facile rendere fluido un movimento lento che uno veloce. Man mano che un gesto viene integrato, all’interno di uno schema di movimento, esso diviene più armonico e anche più fluido.

Isolamento: capacità di far lavorare esclusivamente i muscoli necessari all’esecuzione del gesto. Spesso capita che per compiere un’azione banale chiediamo al nostro sistema muscolare di intervenire con molte unità motorie contemporaneamente, molte delle quali sono superflue per quel determinato movimento.

Ripetizione: il corpo potrà adattarsi al metodo Pilates solo con una sufficiente ripetizione e con l’aumento progressivo degli stimoli. In ogni disciplina il praticare con frequenza una determinata azione ci consente di padroneggiarla. Questo principio permette di allenare non solo i muscoli ma anche il cervello, da cui partono gli impulsi per compiere il gesto tecnico in maniera corretta.

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

GiornoOraIstruttoreSala
lunedi08:15LucaA
lunedi10:30LucaA
lunedi17:00LucaB
lunedi19:30LucaA
martedi14:00LucaA
martedi20:00LucaC
mercoledi08:15LucaA
mercoledi10:30LucaA
mercoledi17:00LucaB
mercoledi19:30LucaA
giovedi14:00LucaA
giovedi20:00LucaC
venerdi08:15LucaA
venerdi10:30LucaA
venerdi17:00LucaB
venerdi19:30LucaA
Palestra Cagliari